Home STORIE E LEGGENDE VEGETALI STORIE E LEGGENDE VEGETALI: DATURA, LA TROMBA DEL DIAVOLO

STORIE E LEGGENDE VEGETALI: DATURA, LA TROMBA DEL DIAVOLO

Scritto da MadameBlatt

Datura o Stramonio comune (Datura stramonium) è una bellissima pianta ornamentale di tipo arbustivo, di coltivazione  semplicissima, conosciuta già fin dall’ antichità.
La sua origine è incerta e le sue proprietà erano già conosciute dagli indigeni sia del Nuovo che del Vecchio Mondo, che, fin dai tempi più remoti, la utilizzavano nei riti iniziatici e in altri tipi di cerimonie religiose per indurre stati di euforia ed esaltazione.
In Italia, questa specie si trova naturalizzata in tutte le regioni.
E’ chiamata anche: “Stramonio”, “Erba del diavolo” oppure “Erba delle streghe” per gli effetti del suo veleno, “Yerba del diablo”, “Indormia”, “Noce spinosa”, “Noce mettella”, “Noce vomitta”, “Paracoculi “, “Erba rata”, “Erba degli incantesimi”.


Nell’Italia settentrionale la Datura è da considerarsi una pianta annuale.
I fiori hanno proprietà narcotizzanti conosciute fin dall’ antichità.
Le concentrazioni degli alcaloidi variano parecchio da pianta a pianta, questo rende difficile la produzione di tinture normate ed affidabili per scopi terapeutici. L’uso medico è consigliato solo a veri esperti del settore.
Gli Indios peruviani, prima di partecipare a determinate cerimonie religiose, usavano masticare le foglie, per entrare in uno stato di raptus, che durava varie ore.
Teofrasto, filosofo greco del terzo secolo a.C. diceva: “poche gocce di stramonio provocano allegria, una doppia dose eccitazione e paurose visioni, una dose tripla pazzia, mentre la dose quadruplicata porta alla morte”.
Nel linguaggio dei fiori la Datura simboleggia le facili illusioni e il breve incanto della bellezza, per la fragilità della corolla.

Ph. Botanica Plant Nursery-Thorn Apple

Ph. Giardinaggio.org


Ma anche incognita, magia ed incantesimo.

Il nome del genere deriva dal suo nome arabo: tatorha, mentre quello specifico sembra derivare dal greco “dtrychnon” = solanacea e “manicòs”= eccitato, per le qualità tossiche della pianta.
In considerazione della sua grande adattabilità, la Datura era conosciuta, sia in Europa che nelle Americhe, dalle tribù indigene che, fin dai tempi più remoti, la utilizzavano nei riti iniziatici e in altri tipi di cerimonie religiose per indurre stati di euforia ed esaltazione.
Quindi, la pianta è molto usata nella stregoneria.
I suoi semi infatti, erano utilizzati dai maghi per le proprietà narcotiche, per le visioni fantastiche che provocavano e per il presunto potere afrodisiaco.

Ph. Old Book Illustrations

Maghe e profetesse usavano bruciare la pianta per poter inalare i vapori, ottenendone un effetto narcotizzante.
Thomas Jefferson ( Presidente degli U.S.A.) fu testimone del fatto che, all’epoca di Robespierre, i Francesi condannati alla ghigliottina, preparavano con lo Stramonio un veleno che causava una morte rapida, evitando così di finire sul patibolo.
La scopolamina, estratta dalle radici di queste solanacee, ha l’effetto di rendere docile e toglie la memoria recente.
Si hanno notizie storiche, che in Colombia una tribù la usasse nei riti funebri, per seppellire vive le mogli e gli schiavi dei capi defunti.
Nel periodo nazista, in Germania, fu largamente usata da Joseph Mengele come siero della verità.
Pare che ancora oggi venga utilizzata dai servizi segreti di alcuni Paesi, per estorcere notizie ai prigionieri.

Ed ora, vediamo come si può utilizzare in maniera innocua.

 

VIAGGIO ASTRALE
Un aiuto, per effettuare un viaggio astrale, è prendere quattro gocce di essenza floreale di Datura (acquistabile in erboristeria), prima di andare a letto.
In alternativa, dormire con un ciondolo, o un sacchettino, pieno di foglie e fiori naturali di Datura essiccati o freschi, sotto il cuscino.

 

 

OCCULTAMENTO ED INVISIBILITA’
Se desideri nascondere o oscurare i tuoi pensieri, motivi o azioni, per qualsiasi motivo, o se desideri renderti il più vicino possibile all’invisibile, puoi eseguire un rituale con la Datura: carica un fiore naturale fresco con la tua intenzione; avvolgilo in un panno di cotone bianco pulito insieme a una pietra di pirite; legalo chiuso con un nastro o uno spago nero; e portalo con te per tutta la durata della situazione.

 

Ph. Fine Art America

DIVINAZIONE
Si può usare la Datura nella lavorazione di un rituale, che si intende effettuare. Infatti essa aiuta nella divinazione, per i Tarocchi, i Ching, il Pendolo ecc. Ad esempio, prima di iniziare, potresti mettere un pizzico molto piccolo di foglie e fiori di Datura essiccati in un po’ d’acqua, in un fornello per pot-pourri ed accenderlo.
Oppure, per preservare la chiarezza delle tue letture e aumentare la potenza del tuo mazzo, cuci una borsa con coulisse. Mentre lo fai, cuci una foglia di Datura essiccata e pressata nella fodera. Usalo per memorizzare le tue carte dei Tarocchi.

 

INCANTESIMO
La magia che coinvolge completamente l’incantamento di un’altra persona, o gruppo di persone, può essere notevolmente aiutata dall’uso della Datura. Ciò è particolarmente vero, quando desideri che l’incantesimo sia combinato con un livello di profondo rispetto e soggezione. (Ad esempio, prima di un colloquio di lavoro o un appuntamento.) Un modo per farlo, sarebbe cercare un fiore di Datura in campagna. Siediti vicino alla pianta e fai una conversazione. Inizia rilassandoti e sintonizzandoti sulla Datura e, quando ti senti pronta, esprimi in silenzio la situazione in cui vorresti essere aiutata, focalizzando, per esempio, delle immagini o dei sentimenti. Quindi, chiedi rispettosamente al fiore di condivide i suoi poteri di incantesimo con te. Rilassati ancora più profondamente e permettigli di infonderti calma e sicurezza, con la sua energia di ammaliamento. Quando avrai ottenuto ciò che desideri, ringrazia la Datura con tre monete d’argento.

 

Ph. Plants of the World Online

ELEMENTO: ACQUA
PIANETA: LUNA

 

Ph. Alice Totemica-Tattoodo

Ph. Black Cult Tattoo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

You may also like

MadameBlatt.it
“La speranza è il tappeto magico che ci trasporta dal momento presente nel regno delle infinite possibilità” (H. J. Brown)

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione online questo sito web usa dei cookie, propri e di terze parti. Continuando a navigare sul sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Scopri di più sull’uso dei cookie e sulla possibilità di modificarne le impostazioni o negare il consenso. Accetta Maggiori informazioni