Home STORIE E LEGGENDE VEGETALI STORIE E LEGGENDE VEGETALI: ACHILLEA, L’ERBA FEDELE

STORIE E LEGGENDE VEGETALI: ACHILLEA, L’ERBA FEDELE

Scritto da MadameBlatt

“Coglierò la bella Achillea
Quella più benigna sarà la mia faccia.
Più calde saranno le mie labbra,
Più casta sarà la mia parola.
Siano la mia parola i raggi del sole,
Sia le mie labbra la linfa della fragola.
Possa io essere un’isola nel mare,
Possa io essere una collina sulla riva,
Possa io essere una stella al tramonto della luna,
Possa io essere un bastone per i deboli.
Ferire posso ogni uomo,
Ferire nessuno può me!”

L’Achillea (in francese Achillées, in inglese Yarrow o Milfoil) è un genere di piante che comprende diverse specie, che si distinguono anche per le differenti taglie.
Solitamente i fiori sono disposti in capolini e sono di colore bianco-rosato.
Tipica delle zone temperate, è facile trovarla nelle zone miti dell’Europa, Asia e nord America.
L’Achillea deve il suo nome al mitico Achille.
La leggenda racconta che, quando venne colpito mortalmente a Troia dalla freccia avvelenata di Paride, la dea Afrodite l’abbia amorevolmente curato con questa pianta magica, che da allora fu considerata il rimedio per eccellenza contro le ferite da arma bianca.


Un’altra storia narra, che Achille imparò le proprietà curative dell’Achillea dal centauro Chirone, che la usò per curarlo, dopo che sua madre cercò di bruciarlo vivo, perché era lo sfortunato settimo figlio.
Achille in seguito usò l’Achillea per curare Telefo, il genero del re Priamo, che inciampò in una vite e fu ferito accidentalmente da Achille.
Achille grattò un po’ di ruggine dalla sua lancia e dalla ruggine crebbe l’Achillea, che usò per curare le ferite di Telefo.
Essa è una delle piante medicinali più antiche del mondo, utilizzata fin dall’antichità.

Shop Un Quadrato di Giardino

È straordinariamente dotata nell’aiutare qualsiasi cosa e tutto ciò che potrebbe affliggere la mente, il corpo e l’anima.
L’Achillea è stata trovata tra le altre erbe medicinali, in un sito di sepoltura di Neanderthal in Iraq, che risale al 60.000 a.C. circa.
Dato questo lungo uso storico, che include anche l’uso tradizionale nell’Ayurveda, nella medicina cinese e nella medicina dei nativi americani, c’è molto folklore associato a questa meravigliosa erba.
Un rimedio antico specifico dice di estrarre le foglie dalla pianta con la mano sinistra, mentre si pronuncia il nome della persona malata.

Ph. Garden Design

Ph. Vivai Marche

Ph. Natura del Cremasco

Achillea filipendulina-by L’Erbario della Gorra

In contrasto con le sue proprietà curative, un tempo si pensava che l’Achillea portasse la malattia, guadagnandosi il nome di “Madre-muore” e “Pianta della Febbre”.
Inoltre, si pensava che l’Achillea causasse epistassi, il che contraddice la sua reale natura di coagulazione del sangue.
Infatti, secondo il libro “Flora Scotica: Or, a Systematic Arrangement, in the Linnæan Method, of the Native Plants of Scotland and the Hebrides” di John Lightfoot, dal 1777, “La gente comune per curare il mal di testa a volte ne infila una foglia nelle narici, per far sanguinare il naso”.

Fata dell’achillea di Cicely Mary Barker

Fino alla prima guerra mondiale, l’Achillea è stata utilizzata per il trattamento delle ferite, da cui i nomi comuni dei soldati “erba ferita” e “erba fedele”.
Era anche chiamata “ortica del diavolo”, perché si credeva fosse usata in incantesimi e rituali malvagi.
Nonostante questa iniziale connotazione negativa, l’Achillea è spesso usata per proteggere, essendo appesa sopra le porte o nella culla di un bambino, per tenere a bada il male.
In Cina, gli steli di Achillea venivano usati per risvegliare le forze spirituali della mente superconscia, durante la divinazione rituale usando l’ I Ching .

Ph. Herbal Remedies Advice

L’Achillea, come energia dell’amore, dirige la sua azione anche verso il cuore, dimostrandosi particolarmente efficace quando viene utilizzata insieme alla menta romana; unite le forze di questi elementi chiave, non esiste miglior rimedio, per cicatrizzare le ferite spirituali di un’anima o di un cuore infranto da una rottura amorosa, una delusione o una perdita importante.
Si dice, che bere un infuso di queste due piante, tre volte al giorno, aiuti moltissimo a vivere questi sentimenti dolorosi con serenità ed equilibrio, evitando la depressione e i problemi nervosi che spesso comportano.
In generale, la sua energia stabilizzatrice permette di affrontare con forza, coraggio e dignità le situazioni più difficili e traumatiche.

Ph. Ash & Oak Floral Design

Nel Medioevo, le dame di corte lo consigliavano quale infallibile rimedio ai giovani innamorati, che non riuscivano a trovare il coraggio e la serenità per dichiararsi alla donna amata.
Paradossalmente, in magia l’Achillea è considerata sia negativa, usata negli incantesimi malvagi, che positiva nello scongiurarli…
Anticamente si pensava che, spargendone i petali sull’uscio di casa, nessuna strega sarebbe stata capace di entrarvi.
Alla vigilia di San Giovanni (24 giugno), gli Irlandesi erano soliti appendere mazzi di Achillea, per allontanare la malattia e disperdere gli spiriti malvagi e, in molti luoghi si tenevano sempre appesi all’entrata di casa, per protezione.

Ph. The Artisan Dried Flower Company Fradswell, Staffordshire

Se si doveva viaggiare, si dovevano prendere 10 gambi di Achillea, tenerne 9 e gettare il decimo (per “decimare” gli spiriti).
Poi, si dovevano mettere i 9 sotto il tallone destro: solo così gli spiriti avrebbero avuto nessun potere sul viaggiatore.
Un rituale britannico suggerisce che, se stai cercando un partner, devi cucire 30 gr. di fiori di Achillea in un sacchettino di flanella, e metterlo sotto al cuscino prima di andare a dormire, dopo aver pronunciato la seguente formula, atta ad attirare la persona dei tuoi sogni:

“Tu, graziosa erba dell’albero di Venere,
il tuo vero nome è Achillea!
Ora, chi deve essere il mio amico del cuore,
Ti prego di dirmelo domani!”

Ph. First Nature

Un’altra forma di divinazione prevede di distendersi in un campo di Achillea, chiudere gli occhi e pronunciare:

“Buongiorno, buongiorno Achillea!
Ti prego, fammi vedere, oggi o domani
Il mio vero amore!”

Quindi ci si siede, si aprono gli occhi e si guarda in ogni direzione.
La prima persona visibile, quel giorno o il successivo, sarà quella destinata come partner per tutta la vita.

Ph. Natural Food Series

Appendere un fascio di fiori secchi di Achillea sul letto della luna di miele, è un rito tradizionale per garantire un matrimonio lungo e amorevole, che duri almeno 7 anni.
Se stai cercando di ristabilire un contatto con amici o parenti perduti da tempo, incorpora l’Achillea nei tuoi incantesimi, per attirare la loro attenzione su di te.
Portare con te fiori di Achillea, ti aiuterà a darti coraggio e a dissipare la paura.
Una piccola borsa con un ciondolo con Achillea potrebbe essere utile, prima di tenere un discorso o andare a un colloquio di lavoro.
Usalo per dissipare la malinconia, l’energia negativa, il dolore persistente o la depressione.

Ph. Medieval Digger


Trasportata in una bustina o come amuleto, respinge o elimina le influenze negative.

Aiuta nella divinazione.
L’Achillea veniva anche usata prima del luppolo, nella produzione della birra.
E’ apprezzata principalmente per la sua azione contro il raffreddore e l’influenza, e anche per il suo effetto sui sistemi circolatorio, digerente e urinario.
Buon rimedio per il raffreddore, apre i pori e purifica il sangue.
E’ utile anche come lavaggio dei capelli, per prevenire la calvizie.
I fiori, ricchi di sostanze chimiche, vengono convertiti dal vapore in composti antiallergici.

Ph. Natural Living Ideas

Sono anche usati per vari problemi di muco allergico, compreso il raffreddore da fieno e asma lieve.
L’Achillea è stata usata anche come alimento ed era molto popolare come verdura nel XVII secolo.
Si dice che le foglie più giovani siano piacevoli se cotte come spinaci o in una zuppa.

Il sapore dell’Achillea è dolce con un leggero retrogusto amaro.
L’Achillea è utilissima nell’attirare api, vespe e farfalle benefiche.

Ph. Mommy Potamus


Contiene secrezioni radicali, che rafforzano e proteggono le piante che ha intorno, aiutandole anche a diventare più resistenti alle malattie.

E’ ricca di oli essenziali, che aiutano anche a tenere lontani i parassiti nocivi con i suoi potenti fitochimici aromatici.
Questa pianta è eccellente per legare insieme il terreno sciolto e prevenire l’erosione, dimostrandosi anche una meravigliosa pianta da compagnia nel giardino, aiutando a co-creare un ecosistema molto sano.

Ph. Brooke Hueper

 

PIANETA: Venere

ELEMENTO: Acqua

 

 

 

You may also like

MadameBlatt.it
“La speranza è il tappeto magico che ci trasporta dal momento presente nel regno delle infinite possibilità” (H. J. Brown)

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione online questo sito web usa dei cookie, propri e di terze parti. Continuando a navigare sul sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Scopri di più sull’uso dei cookie e sulla possibilità di modificarne le impostazioni o negare il consenso. Accetta Maggiori informazioni