Home STORIE E LEGGENDE VEGETALI STORIE E LEGGENDE VEGETALI: ASTERISCO SPINOSO, LA STELLA D’ORO DI SPINE

STORIE E LEGGENDE VEGETALI: ASTERISCO SPINOSO, LA STELLA D’ORO DI SPINE

Scritto da MadameBlatt

L’Asterisco spinoso o Astro spinoso (Pallenis spinosa) è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteracee, presente in tutto il bacino mediterraneo.
Cresce in collina, dal mare agli Appennini, in pascoli, scarpate e incolti aridi, ed è presente in tutta l’Italia, tranne Trentino Alto Adige e Val d’Aosta.

Pallenis spinosa-Ph. dryades.units.it

E’ una pianta alta fino a mezzo metro, molto pelosa, con tipico fiore giallo circondato da una corona di brattee con apice spinoso, che le conferiscono la caratteristica forma stellata.

Pallenis spinosa-Ph. inaturalist.org

Il nome Pallenis sembra derivare da Pallene, con tre possibilità:
1) Pallene, circoscrizione dell’antica Grecia, territorio in cui era presente questa pianta.
2) Pallene figlia di Sithon, il quale promise sia la mano della figlia che il suo regno, a colui che lo avrebbe sconfitto in duello. Pallene era così bella, che molti pretendenti cercarono la sua mano, ma tutti furono uccisi da Sithon. Man mano che invecchiava, e le sue forze cominciavano a venirgli meno, Sithon fece in modo che i pretendenti combattessero l’uno contro l’altro, invece che contro di lui. Pallene si innamorò di Clito, uno dei pretendenti e, temendo per la vita del giovane, pianse così tanto che il suo vecchio tutore capì quali erano i suoi sentimenti e decise di aiutarla. Poiché i corteggiatori avrebbero dovuto combattere sui carri, sabotò l’auriga dello sfidante Dryas così, quando l’uomo attaccò, le ruote si staccarono, egli cadde a terra e fu facilmente sconfitto e ucciso da Clito. Accortosi dello stratagemma, Sithon si indignò talmente tanto, da voler uccidere Pallene sulla pira funeraria di Dryas, ma la fanciulla fu salvata da Afrodite. Così Pallene sposò Clito.
3) Pallene, una delle sette figlie del gigante Alcioneo. Quando suo padre fu ucciso da Eracle, queste ragazze si gettarono in mare da Kanastraion, che è la vetta di Pellene (antico nome del più occidentale dei tre promontori sul Mar Egeo). Furono poi trasformate in Alcioni (Martin pescatore) dalla Dea Anfitrite.

Pallenis spinosa-Ph. visoflora.com

“Spinosa” allude alla spinescenza delle ligule.
In altre lingue: Spiny Golden Star, Spiny Starwort, Pallénis épineux, Amelos duros, Stechendes Sternauge.
L’Asterisco spinoso è una pianta medicinale, che viene utilizzata nella medicina popolare come rimedio curativo o preventivo per varie malattie, quindi anche nell’omeopatia.

Pallenis spinosa-Ph. wastemagazine.es

Inoltre, recenti studi hanno attestato le proprietà antiossidanti ed antitumorali degli oli essenziali estratti dalle parti aeree della Pallenis spinosa fresca ed essiccata all’aria.
Questa pianta ha anche proprietà emollienti, antinfiammatorie ed antipiretiche.
Nella medicina popolare le foglie erano utilizzate contro il mal d’orecchie.

Pallenis maritima – Ph. floraitaliae.actaplantarum.org

Un’altra specie è quella dell’Asterisco marittimo, (Pallenis maritima) conosciuta anche come Asterisk, Margarita de Mar, Estrellada de mar, Stella di mare, Gold Coin, Küstenstrandstern, pianta perenne con portamento prostrato e fusti legnosi lunghi fino ad una ventina di centimetri.

Pallenis maritima -Ph. actaplantarum.org

Pallenis maritima – Ph. nature-guide.info

Essa forma dei piccoli cuscini tondeggianti, con foglie carnose verde-grigiastre e fiori a capolini solitari, gialli.
Presente nelle aree costiere dell’Europa meridionale e dell’Africa del nord, in Italia cresce solo in Sardegna, Toscana e Sicilia.
L’Asterisco marino è usato spesso come pianta ornamentale in fioriere, cesti appesi e bordure estive, coltivata probabilmente dal 1900.
La varietà “Gold Coin” ha fiori sterili.

You may also like

MadameBlatt.it
“La speranza è il tappeto magico che ci trasporta dal momento presente nel regno delle infinite possibilità” (H. J. Brown)

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione online questo sito web usa dei cookie, propri e di terze parti. Continuando a navigare sul sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Scopri di più sull’uso dei cookie e sulla possibilità di modificarne le impostazioni o negare il consenso. Accetta Maggiori informazioni