Home STORIE E LEGGENDE VEGETALI STORIE E LEGGENDE VEGETALI: CICUTA, IL PREZZEMOLO DELLO SCIOCCO

STORIE E LEGGENDE VEGETALI: CICUTA, IL PREZZEMOLO DELLO SCIOCCO

Scritto da MadameBlatt

Cicuta è un genere di piante velenose, appartenente alla famiglia delle Apiaceae.
Questo genere include poche specie, di cui alcune contenenti alcaloidi tossici, che le rendono altamente velenose:

Conium maculatum (Cicuta maggiore)
Cicuta virosa (Cicuta acquatica)
Aethusa cynapium (Cicuta minore)
Cicuta bulbifera (Cicuta d’acqua a bulbo)
Cicuta curtissii
Cicuta douglasii (Cicuta acquatica occidentale)

La più famosa è la Cicuta maggiore (Conium maculatum), originaria dell’Europa, ricordata soprattutto nella storia della Grecia antica, per aver cagionato la morte per avvelenamento del filosofo Socrate, nel 399 a.C.
Questa pianta è citata anche nell’opera shakesperiana ‘Macbeth’, nel dialogo fra Banco e Macbeth, dopo l’incontro con le tre streghe, che mescolano radici di Cicuta nella loro miscela, insieme a squame di drago, denti di lupo e dita di bambino.

Socrate

‘Conium’ deriva dal greco = giro attorno, ruoto, con riferimento alle vertigini dovute all’ingestione della Cicuta; mentre ‘maculatum’ = macchiato, per la presenza di macchie su foglie, petali e fusti.
Il suo nome inglese è: Hemlock, Poison hemlock, Wild hemlock.
È una pianta erbacea, biennale, con radice fusiforme fibrosa, carnosa di colore bianco; il fusto eretto, cilindrico, fistoloso, striato, ramoso; alta 1-2 metri e chiazzata di macchie rosso-vinose e che emana cattivo odore di urina gatto.
Le foglie sono tripennate, di colore verde intenso, simili a quelle del prezzemolo, mentre fiori sono infiorescenze ad ombrella, di colore bianco.
Cresce nei luoghi erbosi e umidi, dal mare alla zona submontana in tutta la penisola e le isole.

Conium maculatum – Ph. inaturalist.org

Storicamente, la Cicuta maggiore era usata come medicina, per trattare gli spasmi muscolari e causare sedazione, oltre ad essere applicata ai tumori, ma era nota soprattutto come metodo di morte.
Le persone di solito non la mangiavano intenzionalmente, ma piuttosto era spesso erroneamente identificata come qualcosa di commestibile, tipo Prezzemolo o Cerfoglio.
I Greci preparavano con i frutti immaturi il veleno, da somministrare ai condannati a morte.
I sintomi di questo avvelenamento sono descritti magistralmente da Fiatone nel Fedone (Morte di Socrate).
Durante il Medio Evo, si indicavano con lo stesso nome e si confondevano la Cicuta maggiore e la Cicuta virosa.

Conium maculatum – Ph. catalogopiante.it

I grandi botanici del secolo XVI come Mattioli, Bock De l’Ecluse, Bauhim, distinguevano bene le due specie ed attribuivano il nome di Cicuta al Conium maculatum.
Mattioli ha fatto interessanti osservazioni su avvelenamenti dovuti a questa specie, visti e curati personalmente da lui.
La Cicuta maggiore è una pianta persistente, che può produrre più di 35.000 semi, che possono essere facilmente diffusi dall’acqua e dagli animali.
Essi sono stabili per 3-6 anni, in attesa che le giuste condizioni li facciano germogliare ed iniziare a crescere.
Ci sono innumerevoli casi di morte di animali da avvelenamento da Cicuta, a causa della rapida crescita della pianta e della mescolanza con altre erbe nei pascoli.

Conium maculatum – Ph. Monaco Nature Encyclopedia

In fitoterapia, si utilizzano le foglie ed i frutti.
La Cicuta verde fresca viene impiegata nella preparazione del succo di coniina, dell’unguento di coniina e dell’estratto di coniina verde.
Il suo uso è sedativo ed antispasmodico e, in dosi sufficienti, funge da paralizzante per i centri di movimento.
Nella sua azione è, quindi, direttamente antagonista a quella della stricnina, e quindi è raccomandato come antidoto all’avvelenamento da stricnina, e in altri veleni della stessa classe, nel tetano, nell’idrofobia, ecc.

Infatti, nel Medioevo, la Cicuta mescolata con Betonica e semi di Finocchio era considerata una cura per il morso dei cani affetti da rabbia.
I farmaci a base di Cicuta devono essere somministrati con cautela, poiché l’intossicazione da stupefacenti può derivare dall’uso interno e il sovradosaggio provoca paralisi.
ATTENZIONE: Tutta la pianta è notevolmente velenosa e può portare alla morte. Essa contiene diversi tipi di alcaloidi, tra cui la Coniina, che nell’uomo colpisce il sistema nervoso e provoca tremori, paralisi e difficoltà respiratorie. Nei casi più gravi possono verificarsi danni muscolari e insufficienza renale, se non addirittura la morte.

Aethusa cynapium – Ph. fungoceva.it

La Cicuta minore, Aethusa cynapium, detta anche ‘Falso prezzemolo‘ (per la sua somiglianza a questa pianta aromatica) o ‘Prezzemolo dello sciocco‘ o ‘Cicuta aglina‘ (per l’odore che ricorda l’Aglio), è originaria dell’Europa, dell’Asia occidentale e dell’Africa nord-occidentale.
Può raggiungere il metro di altezza; presenta fusto cavo macchiato di scuro, foglie pennatosette e fiori bianchi.
Cresce in campi, ruderi, forre ombrose, incolti e campi a riposo.

Aethusa cynapium – Ph. actaplantarum.org

Aethusa cynapium – Ph. dryades.units.it

Aethusa dovrebbe derivare dal greco = ardere, bruciare, per il succo acre e velenoso; mentre cynapium = sedano canino.
Il suo nome inglese è: Fool’s parsley, Fool’s cicely, Poison parsley.
Sebbene tossica, la Cicuta minore è stata occasionalmente usata in medicina come sedativo e nel trattamento di problemi gastrointestinali, oltre che per curare le convulsioni.
ATTENZIONE: L’avvelenamento da Cicuta minore provoca sintomi di calore in bocca e gola. Alcune tossine vengono distrutte dall’essiccazione e, in effetti, il fieno contenente la pianta non è velenoso. Si sconsiglia l’uso di questa pianta.

Cicuta virosa-Ph dbiodbs.units.it

La Cicuta acquatica (Cicuta virosa) cresce in prossimità di acquitrini, ma è piuttosto rara.
Originaria dell’Europa settentrionale e centrale,dell’Asia settentrionale e del Nord America nordoccidentale, può raggiungere i 2 metri d’altezza, ha steli cavi, lisci e striati di porpora e foglie alterne tripennate e dentate grossolanamente.
I fiori sono tipici ad ombrella e bianchi.
Un liquido oleoso e giallo trasuda dai tagli agli steli ed alle radici ed ha un odore sgradevole, che ricorda quello delle pastinache o delle carote .
Infatti, la pianta può essere scambiata per pastinaca, a causa dei suoi grappoli di radici tuberose bianche.
La Cicuta acquatica cresce nei prati umidi, lungo le sponde dei torrenti ed in altre zone umide e paludose, ed è tossica sia per il bestiame che per l’uomo.

Cicuta virosa-Ph. inaturalist.org

Per questo motivo viene ignorata dagli erbivori, mentre i volatili in genere ne sono immuni.
Gli studiosi contestano il fatto che, nell’antica Grecia si usasse la Cicuta maggiore o la Cicuta acquatica.
Tuttavia, essendo la Cicuta acquatica principalmente una specie dell’Europa settentrionale, rara o assente nella regione mediterranea, è improbabile il suo utilizzo in Grecia.
‘Virosa’ = virus, col significato di fetido o velenoso.
In inglese: Cowbane, Northern water hemlock.
ATTENZIONE: Tutte le parti della Cicuta d’acqua sono tossiche e possono causare la morte in appena 15 minuti. Nonostante ciò, è usata come medicinale per l’emicrania, le mestruazioni dolorose e i vermi nell’intestino.

Cicuta bulbifera-Ph. Peter M. Dziuk -minnesotawildflowers.info

La Cicuta bulbifera, nota come Cicuta d’acqua a bulbo (Bulb-bearing water-hemlock o Bulblet-bearing water-hemlock), è originaria del nord America.
Piccoli grappoli di bulbilli si formano nelle ascelle delle foglie, nella parte superiore della pianta, dandole i suoi nomi scientifici e comuni.
Può raggiungere il metro d’altezza e presenta fusto verde, foglie inferiori bipennate e pennate superiormente, piccoli fiori bianchi ad ombrella.
La Cicuta bulbifera cresce lungo i bordi delle paludi e dei margini dei laghi, nelle paludi, nei prati umidi, nelle acque stagnanti poco profonde e lungo i torrenti a lento movimento.

Cicuta bulbifera-Ph. Réal Sarrazin

Può anche crescere su cumuli e stuoie galleggianti, su tronchi in decomposizione parzialmente sommersi ed è anche nota per crescere su dighe di castori.
L’avvelenamento del bestiame con Cicuta bulbifera è il più comune nelle aree aride degli Stati Uniti occidentali, dove gli animali al pascolo vengono attirati in aree basse per il foraggio verde, durante i periodi di siccità.
Le proprietà velenose della Cicuta bulbifera sono simili a quelle degli altri membri del genere Cicuta.
ATTENZIONE: Tutte le parti della pianta sono altamente velenose per l’uomo e il bestiame. Le radici tuberose, la base dello stelo e i giovani germogli sono particolarmente tossici. L’ingestione di una piccola porzione della radice è sufficiente per uccidere un adulto.

Cicuta douglasii- Ph. calphotos.berkeley.edu

La Cicuta douglasii (Cicuta acquatica occidentale o Cicuta acquatica di Douglas), in inglese Western water hemlock, è originaria del nord America, dove cresce principalmente dalle Montagne Rocciose alla costa del Pacifico, estendendosi dall’Alaska alla California.
Presenta lo stelo che può raggiungere i 2 metri d’altezza, radici spesse con molti tuberi, foglie pennate e fiori bianchi riuniti ad ombrella.
Cresce in luoghi umidi come paludi, argini di torrenti, margini di paludi, fossi, prati e pascoli umidi.

Cicuta douglasii-Ph.spain.inaturalist.org

ATTENZIONE: La Cicuta acquatica occidentale è la pianta più violentemente tossica che cresce nel Nord America. Solo una piccola quantità della sostanza tossica della pianta è necessaria per produrre avvelenamento nel bestiame o nell’uomo. La tossina cicutossina (alcol insaturo altamente velenoso che ha un forte odore di carota), agendo direttamente sul sistema nervoso centrale, è un violento convulsivo. I segni clinici di avvelenamento si verificano, quando viene raggiunta una dose soglia, dopo la quale si verificano crisi epilettiche e morte.

In Esoterismo, la Cicuta un tempo era associata alla Magia nera e si usava per propiziarsi il favore degli astri e nei riti, per inibire lo stimolo sessuale.
La sua linfa veniva strofinata su spade e coltelli magici, per dar loro forza e purezza.
Il suo potere paralizzante era ottimo per frenare decisamente una situazione, bloccare le azioni di una persona, rallentare il corso degli eventi, per poter avere più tempo nel decidere cosa fare.
Piantare la Cicuta intorno alla casa, protegge dall’avvelenamento.
Nella mitologia cristiana, si suppone che il sangue di Gesù sia gocciolato su una collina dove cresceva la Cicuta e, così, la pianta fu avvelenata per sempre.
Oggi, essendo altamente tossica e/o velenosa, in magia è usata solo nei sacchettini e cuscini magici.
Evitare di usare la Cicuta in oli, incensi.

Ph. flawildflowers.org

PIANETA: Saturno
ELEMENTO: Acqua
SEGNO ZODIACALE ASSOCIATO: Capricorno
CHAKRA: 5, Vishudda (C. della Gola)

You may also like

MadameBlatt.it
“La speranza è il tappeto magico che ci trasporta dal momento presente nel regno delle infinite possibilità” (H. J. Brown)

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione online questo sito web usa dei cookie, propri e di terze parti. Continuando a navigare sul sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Scopri di più sull’uso dei cookie e sulla possibilità di modificarne le impostazioni o negare il consenso. Accetta Maggiori informazioni